Grazie all’orgoglio e alla passione di chi nel 1978 diede vita a questo storico gruppo, grazie a chi lo ha fatto crescere e lo ha portato avanti per molti anni, grazie soprattutto a chi lo ha ripreso e non lo ha fatto morire facendo del tutto per risollevarlo e farlo tornare ad alti livelli, con una nuova linea ed una nuova mentalità. A noi un grazie di cuore. Vogliamo ancora ringraziare chi ci è stato vicino in questi anni, nel bene e nel male, grazie a chi ci stima e ci rispetta per quello che siamo e per quello che facciamo, grazie a chi ci vuole male perchè è soprattutto per loro che continueremo ad esistere. Grazie RED BLUE EAGLES L’AQUILA 1978, grazie di esistere. E vaffanculo a chi ha abbandonato il gruppo e la curva senza un motivo. Un saluto a tutti gli ultras d’italia che pensano e vivono solo ultras, a tutti i diffidati invitandoli a non cambiare mai e a mantenere le abitudini ultras tenendo duro, perchè prima o poi tornerete in curva nei 90 minuti della partita per rappresentare e onorare i vostri gruppi e le vostre città con l’orgoglio e la passione di sempre. Onore e rispetto per chi si affronta scontrandosi con orgoglio ultras per tenere alto l’onore del suo gruppo, della sua curva e della sua città, consapevole di andare incontro ad arresti, denunce e diffide certe, che come sempre arrivano, ma l’onore va oltre la diffida. Non è importante darle o prenderle, non è importante essere da solo o in cento, L’importante è esserci…!!! Esserci sempre…!!! Un saluto a quelle tifoserie “nemiche”, che in questi anni ci hanno dato modo di confrontarci, rispetto per tutte. Un saluto soprattutto a chi per la causa ultras ci ha rimesso la vita, non sarete mai dimenticati. Un saluto particolare va a tutti gli aquilani e alla nostra amata città dell’Aquila. Noi intanto continueremo la nostra storia, si spera per molti anni ancora, almeno fino a quando ci saremo noi a tirare le fila, fino a quando la morte non ci separerà da questo nome: RED BLUE EAGLES L’AQUILA 1978. Continueremo a fare i nostri doveri rispettando le nostre regole ben precise, a seguire la nosta linea e ad avere la nostra mentalità facendosene una ragione di vita, continuando ad essere RED BLUE EAGLES sempre, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno,vivremo RED BLUE EAGLES e penseremo RED BLUE EAGLES, sempre con quel pallino fisso in testa. Non avremo altri valori al di fuori dell’essere ultras nostro stile di vita, saremo coerenti con le nostre idee e con quelle del gruppo, senza condizioni e senza compromessi con nessuno, perchè noi siamo Liberi cittadini e vogliamo essere ultras Liberi..! Lasciando la politica al di fuori della curva, senza rapporti con la società e con i giornalisti, ognuno resti al suo posto. Continueremo ad essere sempre presenti (una volta era dietro il nostro striscione, oggi dietro i nostri stendardi) ovunque L’Aquila calcio 1927 giochi (divieti permettendo); nel bene e nel male, la categoria, la posizione in classifica e l’avversario non fanno differenza, con l’orgoglio e la passione di sempre rappresenteremo ed onoreremo ancora il nostro gruppo e la nostra città dell’Aquila, tenendo alti i nostri colori rossoblu per 90 minuti ed oltre, cantando per noi e per la maglia, non per chi la indossa, i giocatori sono solo dei mercenari di passaggio, oggi ci sono domani chissà…tutto passa tutto cambia ma i RED BLUE EAGLES restano, perchè L’Aquila siamo noi! Rispetteremo tutte le tifoserie avversarie, guadagnando la loro stima ed il rispetto reciproco nel segno della mentalità ultras, ma saremo contro le tifoserie rivali e quelle che non rispettano il codice ultras. Seguiremo sempre questa linea, avremo sempre questa mentalità. Siamo stati, siamo, saremo sempre RED BLUE EAGLES L’AQUILA 1978, sulla pelle, nel corpo e nella mente.